A VIENNA PER AMMIRARE KLIMT……QUEL BACIO LUNGO 150 ANNI

“Il bacio”, è il suo capolavoro più noto, l’opera che nel 1908 inaugurava il Modernismo facendo di Gustav Klimt uno dei punti di riferimento mondiale dello stile Liberty. I suoi ritratti di donna raccontano l’ascesa della borghesia, i suoi quadri, ornati da decorazioni in oro, hanno rivoluzionato la pittura e oggi sono tra i più costosi al mondo. A 150 anni dalla sua nascita, Vienna, la città in cui nacque nel 1862, gli rende omaggio esponendo 800 delle sue opere nei principali musei cittadini fino al prossimo autunno.

UN ANNO DI MOSTRE

Il viaggio sulle orme dell’artista, inizia proprio da quel “bacio color oro”, un’opera elegante e piena di grazia, custodita nel complesso del Belvedere, insieme ad altri ventidue dipinti di Klimt, tra cui anche “Fritza Riedler” e “Judit I”, che regalano un’istantanea della borghesia a cavallo tra due secoli. La mostra, intitolata “150 anni di Gustav Klimt”, ripercorre ogni anno del ciclo di vita del maestro, che in 150 anni è diventato un fenomeno sia dal punto di vista storico-artistico che della storia contemporanea. Tra i capolavori esposti, anche “Girasole” e “Famiglia”.

I disegni di Klimt invece, ben 400, si potranno ammirare dal 16 maggio al 16 settembre al Wien Museum, dove sono esposti anche alcuni dipinti, tra cui il “Ritratto di Emilie Flöge”, del 1902.

È il pezzo più importante del museo e uno dei quadri più noti di Klimt. Si tratta del primo ritratto femminile che riporta il suo caratteristico stile ornamentale, l’opera che segna l’inizio della fase creativa in cui Klimt realizzò i capolavori che negli ultimi anni hanno raggiunto prezzi da record nelle aste internazionali.

Fino al 6 maggio, al Kunsthistorishes Museum, è allestita una mostra dedicata alle opere che realizzò dal 1886 al 1897. Al centro dell’esposizione, tredici dipinti realizzati da Klimt per abbellire le arcate e gli spazi tra le colonne lungo le scalinate del museo.

Per l’occasione, nel monumentale scalone, è stato allestito un ponteggio alto dodici metri che permette di osservare i quadri da distanza ravvicinata.

Per conoscere Klimt come persona oltre che come artista, si va al Leopold Museum, dove la mostra Klimt personalmente, apre una parentesi sulla sua vita privata. Oltre alle sue opere, tra cui “Vita e Morte”, sono esposte centinaia di cartoline, foto e telegrammi indirizzati alla famiglia e alla sua compagna Emilie Flöge, durante i suoi viaggi in Francia, Spagna, Italia e Inghilterra.

All’Albertina invece, i riflettori sono puntati sui bozzetti e gli studi di volti e nudi femminili che rivelano tutta la sensualità e la delicatezza del suo tratto, capace di esprimere lo stato d’animo dei soggetti che ritraeva.

Al Museo del Teatro, dal 10 maggio al 29 ottobre, si potrà ammirare “La Nuda Veritas”, il controverso dipinto, esposto al pubblico solo in rare occasioni, che nel 1899 suscitò pesanti critiche.

Di grande interesse, anche la raccolta di ricami, tessuti e campioni tessili della sua musa ispiratrice Emilie. Le sue creazioni saranno esposte al Museo del Folclore dal 25 maggio al 14 ottobre.

Info utili:

Acquistando la Vienna card, potrete usufruire di sconti sia nei musei che in decine di esercizi commerciali, teatri, caffè, ristoranti e viaggiare gratis con i mezzi pubblici. La potete richiedere negli hotel, presso la Tourist-info in Albertinaplatz e la Tourist-info dell’aeroporto. Costa 18,50 e ha una validità di 72 ore dal momento della convalida. Con questa carta, il biglietto per il City Airport Train costerà 9 euro invece che 10; quello per la Vienna Airport Lines, 6 euro invece di 7. Dall’aeroporto al centro e viceversa.

ALTRI EVENTI

Durante l’estate sarà aperta al pubblico Villa Klimt, l’atelier in cui il pittore lavorò fino al 1918, l’anno della morte, mentre al parco dei divertimenti Prater, è già possibile farsi fotografare accanto all’artista, grazie alla nuova statua di cera del Madame Tussauds. Al Mak (Museo Arte Applicata), si potranno ammirare fino al 15 luglio, i cartoni per il fregio a mosaico di Palazzo Stoclet, il capolavoro total Art Nouveau realizzato a Bruxelles da Klimt e Hoffmann.

In questa pagina le offerte viaggi Vienna comprensive di volo e hotel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.