DA SIRACUSA AI MONTI IBLEI, MARE E NATURA SPETTACOLARE

spiaggia_fontane_bianche_SiracusaSiracusa è una città di mare e l’acqua che bagna l’isolotto di Ortigia è a dir poco spettacolare. Con un giro in barca poi, si va alla scoperta della costa e delle sue scenografiche grotte (da Ortigia partono i battelli per la penisola della Maddalena o del Plemmirio).

Se invece siete alla ricerca di luoghi più tranquilli, potete spostarvi verso sud, dove la costa è ricca di spiaggette appartate, cittadine costiere che vale la pena scoprire e luoghi di rara suggestione. Come l’Isola delle Correnti, all’estremo sud della Sicilia o la Riserva di Vendicari, affollata in queste settimane da aironi e fenicotteri, e con la spettacolare spiaggia di Cala Mosche, sorvegliata da una torretta quattrocentesca.

Non solo mare. Puntando verso l’interno ci sono luoghi inattesi di grande interesse naturalistico. La Cavagrande del Cassibile, per esempio, è una meta che si allontana un po’ dall’immagine tradizionale della Sicilia, in cui una vacanza è sinonimo di spiagge e mare.

[adsenseyu1]

Riserva_Naturale_Cavagrande_del_CassibileÈ un profondo canyon scavato dal corso del fiume Cassibile, del quale si può raggiungere il fondo attraverso un sentiero che si snoda nel verde e nei profumi della valle. Giunti a destinazione, si è ricompensati da laghetti e cascatelle di rara bellezza in cui fare il bagno per poi asciugarsi al sole sui lastroni di pietra lungo la riva. Per arrivarci, seguire le indicazioni da Avola per Avola antica e per la cava, che è riserva naturale. La salita è impegnativa, ma trascorrere la giornata in questi luoghi è un’esperienza indimenticabile.

tombe_necropoli_di_PantalicaUn’altra meta imperdibile è Pantalica, la necropoli preistorica più grande d’Europa, con 5.000 tombe scavate nella roccia bianca a strapiombo sul fiume Anapo, che sono quanto resta della remota e misteriosa civiltà sicula. Per arrivarci bisogna raggiungere il paesino di Ferla e proseguire per una decina di chilometri lungo la strada che costeggia i canyon tra scenari mozzafiato e rigogliosa vegetazione mediterranea. In fondo alla cava scorre il fiume Anapo, che fa di questa zona, una meta apprezzata dagli amanti del trekking e del nordic walking

[adsenseyu2]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.