Immersioni Mauritius, le meraviglie dell’Oceano Indiano

A Mauritius si fanno immersioni tra lagune circondate dal reef per ammirare relitti sommersi, magnifici coralli e pesci multicolor.

Immersioni Mauritius: come in un acquario

L’isola di Mauritius è uno sfavillio di colori, non solo a terra, ma anche sott’acqua. Banchi di pesci tropicali, tonni, razze, barracuda, pesci farfalla, ricci e crostacei sono facili da avvistare per i subacquei ma anche per chi fa solo snorkeling.

Molti siti di immersione Mauritius, infatti, sono poco profondi, e la trasparenza dell’acqua turchese, soprattutto tra ottobre e dicembre o da marzo ad aprile, permette una buona visibilità anche per chi esplora i fondali solo con maschera e boccaglio.

credit Ocean Spirit Pereybere

Fare snorkeling tenendosi solo a pochi metri dalla riva è già sufficiente a rendersi conto delle meraviglie custodite nei fondali di Mauritius.

L’isola offre infinite possibilità sia ai sub esperti che ai principianti, regalando scorci sottomarini a dir poco suggestivi: sembra di nuotare in un acquario.

L’attività di diving è disponibile in ogni resort di Mauritius e si può prenotare anche un’escursione in barca della durata di un paio d’ore o di una intera giornata al largo della costa per esplorare i suoi variopinti fondali.

Oppure si può fare un tour su una delle barche dal fondo in vetro trasparente e godersi un’avventura con tutta la famiglia. Questa, infatti, è la scelta ideale se si vogliono esplorare le bellezze del mare che circonda l’isola, insieme ai bambini.

Immersioni Mauritius: tra i coralli di Blue Bay

credit Ocean Spirit Pereybere

Tra i siti di immersioni più belli di Mauritius c’è il Parco marino di Blue Bay, nel Sudest. Qui si trova il tratto più incantevole della barriera corallina dell’isola. Un’area che ospita oltre 50 specie diverse di coralli ad una profondità di appena 5 metri.

Gli amanti delle immersioni possono ammirare, con tutta calma, i coloratissimi pesci pappagallo, seguire i pesci angelo e osservare le murene a caccia.

I coralli sono anche la principale attrazione dei fondali di Grand Baie, nella parte nord di Mauritius, dove nuotano pesci farfalla, donzella, pesci scorpione e murene.

Immersioni tra i relitti di Mauritius

credit Ocean Spirit Pereybere

Uno dei più famosi e fotografati relitti di Mauritius è la Stella Maru Wreck, un peschereccio giapponese colato a picco nel 1987, a 30 minuti di navigazione da Trou-aux-Biches, al largo della barriera corallina.

Giace su un fondo sabbioso vicino ad una scogliera rocciosa, a 25 metri di profondità, ed è quindi l’immersione perfetta anche per i sub open water. Tra le pareti arrugginite dello scafo nuotano banchi di cernie, pesci soldato, pesci balestra titano, razze, grandi barracuda e tonni.

Immersione alla cattedrale di Mauritius

Nell’area di Flic en Flac si concentrano molti dei punti di immersione di Mauritius, molti dei quali entro i 25 metri di profondità. Per i sub più esperti il più noto è la Cathédrale.

Due speroni rocciosi sono l’ingresso di una vasta e profonda cavità formata da grotte, gallerie e archi giganti che fanno somigliare il sito ad una enorme cattedrale sottomarina. Siamo tra i 25 e 35 metri di profondità.

Immersioni Mauritius: indirizzi, centri diving, prezzi

credit Ocean Spirit Pereybere

Ocean Spirit propone corsi per ogni livello di preparazione. Tra le tante immersioni, anche quella al relitto Stella Maru. Offre pacchetti soggiorno più immersioni. Indirizzo: Pereybere, Coastal Road, 30546. Tel. 00230 52552732. Prezzi: 1.400 rupie mauriziane (38 €) la singola immersione; corso Padi Open Water Diver da 11.000 rupie (297 €); corso Advanced da 8.500 rupie (230 €).

 

Immersioni Mauritius, le meraviglie dell’Oceano Indiano ultima modifica: 2018-11-09T09:33:11+00:00 da Emozioni in Viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.