InnsbruckInnsbruck è la regina delle Alpi, da vivere in ogni stagione. La meta ideale per ogni tipo di vacanza. Offre cultura, sport, natura e svago, in un perfetto connubio tra tradizione e modernità.

Nella città olimpica, tutto ruota intorno ai monti, tra architetture all’avanguardia che portano in alto e musei in quota.

Innsbruck: attrazioni mozzafiato

Ad accogliere il visitatore, un collo scintillante alto ben 50 metri, visibile da ogni punto della città, sia di giorno che di notte. Sotto il suo imperturbabile sguardo d’acciaio scorre la vita dell’intera valle.

È il trampolino di salto del Bergisel, uno dei simboli più riconoscibili di Innsbruck, una città protesa costantemente in avanti e verso le sue montagne olimpiche che hanno ospitato i Giochi per ben tre volte, l’ultima nel gennaio 2012 con gli Youth Olympic Games.

Trampolino_olimpico_Bergisel_InnsbruckIl Bergisel-Shanze di Innsbruck è sicuramente uno degli edifici più spettacolari al mondo. Accoglie moderni spazi per lo sport e ambienti pubblici, come il caffè e la terrazza panoramica, che offrono una vista mozzafiato sui monti e la vallata sottostante.

Vale la pena visitarlo durante la tournée dei quattro trampolini, la famosa gara di salto con gli sci che si svolge ogni anno a gennaio. L’avveniristica struttura è stata progettata dall’archistar di origine irachena Zaha Hadid, che ha lasciato il segno sul profilo dell’intera valle con la fluidità delle sue opere, in netto contrasto con la solidità dei monti.

Innsbruck: modernità e tradizione

A Innsbruck tutto ruota intorno alle cime alpine, scenari mozzafiato vivibili in ogni stagione con escursioni e discese sciistiche.

Basta procurarsi una Mappa di Innsbruck per visitare la città e i suoi dintorni. Dal trampolino del Bergisel alla stazione della funicolare Hungerburgbahn, che dal centro sale a quota 2.300 metri sul Nordkette, le architetture moderne dialogano con la tradizione in un connubio perfetto tra funzionalità e design.

Passeggiando per Maria-Theresien Strasse, l’elegante arteria pedonale del centro, spiccano le linee minimal e geometriche degli arredi dorati e dell’illuminazione firmati dagli architetti AllesWirdGut. Di grande impatto, anche il cubo di vetro e cemento che ospita i nuovi magazzini Kaufhaus Tyrol, la mecca dello shopping realizzata da David Chipperfield. 

La modernità si insinua piacevolmente e coerentemente nel passato medievale di Innsbruck, fra i palazzi antichi che conducono al fotografatissimo Tettuccio d’Oro, realizzato con ben 2.657 tegole a scaglie di rame dorate, e le insegne barocche delle botteghe storiche di Innsbruck.

Antico e moderno si fondono anche nel periodo natalizio, con i mercatini che a partire da metà novembre animano sia le piazze del centro storico che le alte quote, raggiungibili grazie al moderno impianto di Hungerburgbahn, emblema di un perfetto e riuscito matrimonio tra tradizione e modernità.

Innsbruck: Sci ed escursioni sia d’estate che d’inverno

Alpenzoo_InsbruckPaesaggi mozzafiato, aria pulita, luoghi incontaminati, fanno di Insbruck e dei suoi dintorni la meta ideale per una vacanza attiva a contatto con la natura.

Per gli amanti dello sci e degli sport invernali, c’è l’Olympia SkiWorld Innsbruck, uno dei più grandi comprensori d’Austria, che comprende ben nove aree sciistiche attrezzate per ogni tipo di attività di adulti e bambini. Qui, divertimento e neve sono garantiti!

D’estate invece, ci si può avventurare tra le montagne che circondano la città. Un’escursione imperdibile per grandi e piccini è il famoso Alpenzoo, che con i suoi 750 metri, è lo zoo di fauna montana più alto d’Europa. Si estende su uno spazio che oggi supera i 4 ettari e accoglie più di 2.000 animali di 150 specie alpine.

All’interno di questo parco, unico nel suo genere, è stato ricreato l’ambiente originario dei suoi ospiti. Tra giardini di rocce, laghetti e boschi, vivono indisturbati splendidi esemplari di orsi, lupi, alci, stambecchi e linci. C’è perfino una fattoria che ospita le razze a rischio di estinzione.

Cosa fare e vedere nei dintorni di Innsbruck

Hall in Tirol, è la classica escursione da Innsbruck, appena 10 km a ovest. Ma a breve distanza sorgono altri imperdibili gioielli. A tre km a nord-ovest, Thaur, “il paese dei presepi”, offre atmosfere suggestive, soprattutto nel periodo natalizio: adagiato ai piedi di un castello del XIII secolo, è noto per la sua caratteristica produzione di statuine da presepe.

Imperdibile una vista a Volders, 5 km a est, dove merita una sosta la bella chiesa di San Carlo Borromeo (St. Karl Borromäus Kirche) dall’inconfondibile facciata rossa e bianca, capolavoro di Ippolito Guarinoni (1620-1654), che custodisce ricchi arredi e splendidi affreschi barocchi.

Cultura, sport, natura e svago, fanno del capoluogo del Tirolo il luogo ideale per una vacanza nel cuore delle Alpi, seguendo il ritmo della città e i silenzi della montagna.

Info utili per visitare Innsbruck:

per vivere al meglio le tante attrazioni della città austriaca vale la pena acquistare l’Innsbruck Card che dà diritto all’ingresso gratuito in molti musei e attrazioni nel centro e nei dintorni di Innsbruck. Permette inoltre di viaggiare liberamente su tutti i mezzi pubblici. La card da 24 ore costa 31 euro, quella da 48 ore 39 euro e quella da 72 ore 41 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.