La Maremma in bici, tra valli e borghi antichi

credit foto: Jonas.it

Scopriamo la Maremma in bici tra i boschi del Parco Nazionale per una totale immersione nella natura su piste ciclabili che attraversano valli e borghi antichi.

Maremma in bici: itinerari

La Maremma offre una vastissima scelta di itinerari da percorrere in bici, sia in termini di difficoltà che di panorami: si attraversano borghi storici, colline ammantate di vigne e olivi, infinite strisce di sabbia popolate da specie faunistiche anche rare e tutelate dal Parco nazionale della Maremma.

Lo scenario cambia ogni giorno ed è sempre una nuova scoperta. Vediamo i principali itinerari da percorrere in solitaria o con guide esperte che propongono interessanti pacchetti di escursioni guidate per gruppi e famiglie con bambini.

Itinerari Maremma in bici: Alberese e il Parco nazionale

credit foto: Jonas.it

Si sale in bici ad Alberese, presso il centro visite del Parco nazionale. Dopo 500 metri sulla ciclabile che porta a Marina di Alberese, si trovano le indicazioni del percorso ciclabile Pinastrellaia e ci si addentra nel cuore dell’area protetta, dove, fin da subito si fanno straordinari incontri con la fauna selvatica del luogo: cinghiali, daini e caprioli.

Il nastro d’asfalto si srotola tra la macchia mediterranea fino all’area di sosta di Pratini, e poco oltre, il panorama si allarga su tutta la costa con una splendida vista su Cala di Forno.

Si pedala tra gli olivi secolari fino alla medicea Torre di Collelungo e poi su terra battuta fino al Centro Servizi di Marina di Alberese. Da qui si fa rotta verso la foce dell’Ombrone percorrendo, tra l’altro, l’alzaia dell’argine costruito per difendere la duna costiera minacciate dall’erosione delle correnti marine.

Si riprende quindi la pista ciclabile che ritorna ad Alberese. Il percorso è lungo circa 24 chilometri (32% di sterrato) ed è adatto anche ai meno allenati e alle famiglie con bambini in quanto presenta un dislivello di appena 174 metri.

Da Grosseto a Castiglione della Pescaia, lungo la via delle bonifiche

credit foto: Parco-maremma.it

Un altro itinerario per scoprire la Maremma in bici è quello che va da Grosseto a Castiglione della Pescaia, un percorso lungo ma pianeggiante che inizia dal Parco Sandro Pertini a Grosseto e prosegue verso la ciclabile Grosseto-Marina che si percorre per 6,5 km. Si continua sulla Strada delle Strillaie per 2,5 km e poi sulla strada Comunale di San Vincenzo all’Elba, fino a raggiungere la località Casotto dei Pescatori (punto di ristoro).

Da qui si imbocca a sinistra la Strada Vicinale per ritrovarsi sull’antico lago Prile, dove si gira intorno alla collinetta dell’isola Clodia dove si trovano i resti dell’Abbazia Benedettina di San Pancrazio al Fango.

Poco oltre, attraversato il fiume Bruna, si fa rientro sulle strade comunali che conducono fino a Castiglione della Pescaia. Dopo una sosta nella splendida località toscana si riprende la strada del ritorno pedalando prima sulla ciclabile che scorre vicino alla Provinciale 158 fino a quasi Marina di Grosseto, e da qui fino al punto di partenza su tracciati quasi sempre protetti.

Il percorso in bici da Grosseto a Castiglione della Pescaia e ritorno è lungo 52 km (10% sterrato) con un dislivello di 170 metri.

Gerfalco e Travale, la Maremma in bici attraverso paesini segreti

credit foto: Parco-maremma.it

Un itinerario breve ma con diverse salite che porta alla scoperta dei borghi medievali più nascosti della Maremma, nati in concomitanza con le attività di estrazione (soprattutto argento) sulle colline Metallifere.

Si parte da Montieri e dopo 800 metri in salita si gira a sinistra in direzione Gerfalco. Si pedala tra splendidi panorami. Bella la strada che affaccia verso la costa, a sinistra, e verso la Valle del Cecina e il Senese, a destra.

Da Gerfalco si svolta a sinistra seguendo le indicazioni per Cima Le Cornate e Fonte Il Canaluzzo. Una volta giunti in fondo alla valle si mantiene la sinistra e si pedala fino all’antico borgo di Lame. Una serie si saliscendi portano al ponte sul fiume Cecina dove inizia la striscia d’asfalto e inizia la salita di circa un chilometro verso Travale.

Dopo aver visitato il borgo si raggiunge la Provinciale che risale fino a Montieri. Il percorso è lungo 24 km (35% sterrato) con un dislivello di 570 metri.

A chi rivolgersi per scoprire la Maremma in bici, indirizzi:

Maremma in bicicletta offre itinerari in giornata, su strada o sterrati di tutta la Maremma con guide qualificate, programmi per famiglie e wine&bike. INDIRIZZO: Castiglione della Pescaia, (GR) Via Delfino, tel. 338 3710101; maremmainbicicletta.com; PREZZI: da 20 a 50 € al giorno in base all’itinerario scelto.

Gli hotel nelle vicinanze: Castel Porrona Relais & Spa, L’Andana Tenuta La Badiola, Gallia Palace Hotel, Golf Hotel Punta Ala.

Jonas, organizza weekend e settimane in bici con escursioni guidate e partenza dall’agriturismo Le Frasche di Alberese. Tel. 0444 303001; Jonas.it. PREZZO: 240 € incluse due notti in agriturismo ed escursioni guidate in bici.

 

La Maremma in bici, tra valli e borghi antichi ultima modifica: 2018-09-29T13:11:34+00:00 da Emozioni in Viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.