LE BELLEZZE DEL TIRRENO

Gli amanti del mare e gli appassionati dei paesaggi rurali, troveranno affascinante l’itinerario che raccoglie una grande varietà di luoghi incantevoli, disseminati lungo la dorsale che separa il Tirreno dallo Ionio.

Il viaggio inizia da Tropea, splendida località balneare, apprezzata per i paesaggi spettacolari e l’alta qualità dei servizi, offerti dagli hotel.

È una splendida sintesi d’arte, storia e natura. Già frequentata in epoca preistorica, fu città greca, poi romana e infine fiorente centro in epoca medievale. A questo periodo risale la Cattedrale, unita da un porticato al palazzo Vescovile, con la cappella ornata di affreschi trecenteschi.

Una piacevole passeggiata per il paese, porta al belvedere, che offre una splendida vista sulla riviera e sulla piccola cala, chiusa dal promontorio della chiesa di Santa Maria dell’Isola.

Percorrendo la litoranea verso sud, tra giardini e agrumeti profumatissimi, si giunge a Capo Vaticano, dove si ammirano paesaggi di incomparabile bellezza.

Il promontorio, proteso nel mare limpido, digrada verso la spiaggia, e nelle serate estive, il profilo delle Eolie, che si staglia nei tramonti infuocati, offre uno spettacolo indimenticabile.

Rientrando a Tropea, sempre sulla strada costiera, si incontrano tre rinomate stazioni balneari: Parghelia e Zambrone, con lunghe spiagge sabbiose e Briatico, con una bella scogliera a strapiombo su splendidi fondali.

Giunti a Vibo Marina, vivace centro portuale, si prosegue per Vibo Valentia, di origini antichissime, su di un altopiano coltivato ad agrumeti. Fuori la città, sono visibili le rovine della greca Hipponion, i cui reperti sono esposti nel Museo Archeologico Nazionale.

La possente mole del castello si staglia nel cielo e dal belvedere, si ammira un panorama che spazia dall’Etna alle Eolie, facilmente raggiungibili in aliscafo.

L’ultimo centro sul golfo di Sant’Eufemia, è Pizzo, in posizione suggestiva sulla costa, con le abitazioni a picco sul mare.

Lasciati i vivaci paesaggi costieri, ci si addentra verso l’interno, dove una sensazione di quiete e serenità avvolge il visitatore che attraversa queste conche verdeggianti. Si giunge a San Nicola di Crissa, si passa per Vallelonga, Simbario e Spadola, fino ad arrivare a Serra San Bruno, noto luogo di villeggiatura, immerso in una natura genuina.

Il viaggio continua verso altri luoghi bellissimi, lungo il paesaggio costiero ionico, tra suggestive dune ricoperte di macchia mediterranea, davanti al blu intenso del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.