Mostra Palazzo Strozzi: Nascita di una nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano

Mimmo Rotella. L’ultimo re dei re, 1961 Rotella reinventa la pop art con la tecnica del décollage, l’elaborazione di stralci di manifesti pubblicitari. L’arte diventa un manifesto ideologico e politico.

Nella mostra Nascita di una nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano visibile a Palazzo Strozzi di Firenze fino al 22 luglio 2018, si ammira l’arte italiana dalla ricostruzione al boom economico, in uno straordinario mix di arte e cultura, società e politica.

Nascita di una nazione dal Dopoguerra al Sessantotto

La mostra allestita a Palazzo Strozzi è una istantanea sul clima infuocato dell’Italia in cerca di rinnovamento. Attraverso 80 capolavori dei maestri del Novecento, scelti dal curatore Luca Massimo Barbero, si rivivono le trame sottili, le visioni e le divisioni che hanno portato alla “costruzione” (ricostruzione) del nostro Paese, dal secondo Dopoguerra alla fine degli anni Sessanta, durante il periodo della contestazione del Sessantotto, in pieno boom economico.

Un confronto ma soprattutto una sfida tra linguaggi artistici diversi. Come quella tra l’astrazione e il realismo, i grandi nemici: due generi, inizialmente in piena contrapposizione, poi divenuti parte dell’Arte Informale e, infine, assorbiti entrambi nella cosiddetta Arte Concettuale.

Tra le opere esposte, un dipinto di Giulio Turcato del 1950 intitolato Comizio, che rappresenta il fuoco delle bandiere rosse nella piazza affollata. Un quadro decisamente “formalista e marxista”. La tela è un’opera di astrazione pura ed è stata scelta per il manifesto della mostra di Palazzo Strozzi di Firenze. Rappresenta il vessillo rosso delle avanguardie che fecero la rivoluzione.

Renato Guttuso (Bagheria 1911-Roma 1987) La battaglia di Ponte dell’Ammiraglio.

In contrapposizione al Comizio di Turcato, che firmò il manifesto del gruppo Forma nel 1947, c’è la grande tela di Renato Guttuso La Battaglia di Ponte dell’Ammiraglio del 1955. È un’opera realista realizzata per l’Istituto di Studi comunisti, la scuola del Partito comunista italiano dedicata a Palmiro Togliatti, nota anche come le Frattocchie.

Insieme ai quadri di Guttuso e Turcato si ammirano le opere di artisti informali come Alberto Burri, spazialisti come Lucio Fontana, interpreti del new dada e della pop art come Mario Schifano e Mimmo Rotella.

Di bambini prodigio come Piero Manzoni, metafisici come Domenico Gnoli, Fausto Melotti, Giulio Paolini e Pino Pascali. Infine, tra gli altri nomi celebri presenti alla mostra di Palazzo Strozzi, i grandi dell’Arte Povera: Michelangelo Pistoletto, Mario Merz, Jannis Kounellis.

Info utili mostra Nascita di una nazione Palazzo Strozzi:

Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano a Palazzo Strozzi di Firenze fino al 22 luglio 2018.

Orario mostra e biglietti

Tutti i giorni inclusi i festivi dalle 10.00 alle 20.00. Giovedì dalle 10.00 alle 23.00.

Biglietto intero 12,00 €

9,50 € over 65, giovani fino a 26 anni, gruppi (min. 10 persone) con prenotazione, categorie convenzionate (Soci ACI, ARCI, COOP, TCI, FAI), possessori titoli Firenze Parcheggi, ATAF, BUSITALIA, Autolinee Chianti Valdarno e Mugello Valdisieve, possessori biglietti o abbonamenti Opera di Firenze/Maggio Musicale Fiorentino, ORT-Orchestra della Toscana, Teatro della Toscana, Alitalia, Gallerie d’Italia (Banca Intesa), possessori coupon Mercato Centrale Firenze, Carta Più e Carta MultiPiù Feltrinelli, Rinascentecard e Visitors card, Museo Novecento, Museo Pecci, insegnanti con Card Edumusei.

8,50 € Clienti di Banca CR Firenze e Gruppo Intesa Sanpaolo

€ 4,00 Ragazzi dai 6 ai 18 anni, studenti universitari e giovani fino ai 26 anni il giovedì dalle ore 18.00, gruppi scuole e università, possessori MaggioCard, tessera Pergola26.

Gratuito Amici di Palazzo Strozzi, bambini di età inferiore ai 6 anni, visitatori con disabilità e accompagnatori, accompagnatori di gruppi, insegnanti con classe, giornalisti con tessera professionale previo accredito, guide turistiche, possessori Firenzecard, Soci ICOM.

Speciale biglietto 2×1 Trenitalia
12,00 €: due biglietti al prezzo di uno a tutti i titolari CartaFreccia in possesso di un biglietto Le Frecce con destinazione Firenze (con data di viaggio antecedente al massimo 5 giorni da quella della visita) e a tutti i possessori abbonamenti Regionali Trenitalia.
Biglietto Famiglia
22,00
 per le famiglie composte da uno o due adulti e almeno un ragazzo dai 6 ai 18 anni (valido massimo per 6 persone).

I biglietti della mostra Nascita di una nazione sono acquistabili presso la biglietteria di Palazzo Strozzi e nelle biglietterie online.

Palazzo Strozzi come arrivare:

Fondazione Palazzo Strozzi
p.zza Strozzi 50123 Firenze
tel +39 055 2645155

In treno
La stazione di Santa Maria Novella dista 6 minuti a piedi da Palazzo Strozzi

In auto
Provenendo da nord (Milano):
A1 Bologna – Firenze, uscita Firenze Nord, seguire poi le indicazioni per il centro.

Provenendo da sud (Roma):
A1 Roma – Milano, uscita Firenze Sud, seguire le indicazioni per il centro.

Parcheggi
Parcheggio Fortezza da Basso
Parcheggio Stazione Santa Maria Novella
Parcheggio di Piazza Beccaria
Parcheggio San Lorenzo
Garage delle Terme

In aereo
L’Aeroporto Amerigo Vespucci a Firenze dista circa 20 minuti da Palazzo Strozzi; l’Aeroporto Galileo Galilei a Pisa si trova a circa 1 ora e mezza da Palazzo Strozzi.

In autobus
Palazzo Strozzi è raggiungibile con le principali linee urbane. Le fermate più vicine sono: Stazione di Santa Maria Novella, Via Tornabuoni, Piazza della Repubblica.

 

 

Mostra Palazzo Strozzi: Nascita di una nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano
ultima modifica: 2018-06-19T17:04:10+00:00
da Emozioni in Viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: