Mostra Raffaello Bergamo. Sulle tracce del Magister del Cinquecento

Mostra Raffaello Bergamo
Raffaello Sanzio, Madonna con il Bambino (Madonna Diotallevi) mostra Accademia Carrara Bergamo

La mostra Raffaello Bergamo racconta il mito di Raffaello, che non smette di incantare. In anticipo di due anni sulle celebrazioni dei 500 anni dalla sua morte, nel 2020, l’Accademia Carrara di Bergamo rende omaggio a Raffaello Sanzio con una la mostra Raffaello e l’eco del mito, che raccoglie 60 capolavori del pittore di Urbino, dal Rinascimento ai nostri giorni.

Il volto radioso di San Sebastiano spicca in un tripudio di colori delicati, ed è proprio quest’opera che ispira una sorta di viaggio sulle tracce del genio di Raffaello.

Dalla Madonna Diotallevi in prestito dal Bode Museum di Berlino al Ritratto di Elisabetta Gonzaga proveniente dagli Uffizi, fino al San Michele del Louvre, la mostra Raffaello e l’eco del mito al museo di Bergamo, raccoglie 14 opere del periodo giovanile del Magister, come lo definì, giovanissimo, il suo primo committente Andrea Baronci.

Opere magnifiche che si confrontano all’interno della mostra con i dipinti del Perugino, di Signorelli e Pintoricchio. Una vita breve ma intensa quella di Raffaello Sanzio, il cui mito rivive ancora oggi, come ai tempi più prolifici della sua carriera.

Nel 1505 Raffaello era il pittore più ricercato da papi e mecenati, che facevano a gara per commissionargli lavori, ma il 6 aprile del 1520, a soli 37 anni, si spegne, non si sa se sfiancato dalla fatica di una notte brava, come sostenne il pettegolo Giorgio Vasari o, più semplicemente, perché vinto da una febbre “continua e acuta”.

Raffaello Sanzio, l’eco di un mito straordinario

Mostra Raffaello Bergamo
Francesco Vezzoli, Self-Portrait as a Self-Portrait (After Raffaello Sanzio) 2013

Alla sua morte, Raffaello Sanzio lasciò in eredità la fama e l’eco di un mito straordinario che riemerge prorompente nell’800 e si ripresenta, sotto forma di citazioni, tributi, ritratti eseguiti “alla maniera di”, fino ai nostri giorni.

Il mito di Raffaello è stato rivisitato da artisti come Pablo Picasso, De Chirico, Christo, ma anche da Luigi Ontani, Vanessa Beecroft, Francesco Vezzoli e Giulio Paolini testimoniando quanto viva sia la figura del maestro di Urbino anche nella contemporaneità.

Il mito di Raffaello rivive nella mostra Raffaello e l’eco del mito all’accademia Carrara di Bergamo fino al 6 maggio 2018.

SEDE DELLA MOSTRA Raffaello Bergamo

Spazi espositivi GAMeC
Via San Tomaso, 53. 24121 – Bergamo

COME ARRIVARE alla mostra Raffaello e l’eco del mito Bergamo

In autobus: dalla stazione FS/autolinee linea n. 7 (solo feriale) oppure linee n. 6 e 9 (tutti i giorni, fermata Porta Nuova, 500 m a piedi dalla stazione).

In auto: parcheggi a pagamento in via Pitentino. Possibile parcheggio gratuito in piazzale Stadio/viale Giulio Cesare. Dallo stadio all’Accademia Carrara 10 minuti a piedi, oppure collegamento con autobus n. 6 e 9.

ORARI MOSTRA Raffaello e l’eco del mito, Bergamo 2018

Tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.00 (chiusura della biglietteria alle 18.00).
Chiuso il martedì.

APERTURE STRAORDINARIE MOSTRA RAFFAELLO BERGAMO

orario 9.30-19.00

domenica 1 aprile (Pasqua)

lunedì 2 aprile (Pasquetta)

mercoledì 25 aprile

martedì 1 maggio

BIGLIETTI MOSTRA Raffaello Bergamo 

Intero: 12 €

Ridotto: 10

I biglietti della mostra Raffaello e l’eco del mito di Bergamo sono acquistabili online

  • Valido dai 6 ai 25 anni
  • Gruppi adulti (12-30 pax)
  • Docenti delle scuole di ogni ordine e grado
  • Militari in servizio
  • Forze dell’ordine non in servizio
  • Possessori biglietto di Accademia Carrara. Acquistato dal 27 gennaio 2018.
  • Possessori Carrara Card
  • Possessori Coupon QC Terme San Pellegrino
  • Dipendenti Fidelitas
  • Dipendente del Comune iscritti al Circolo

Ulteriori riduzioni sul biglietto d’ingresso: 2×1 dal lunedì al venerdì (esclusi, sabato, domenica e festivi) a clienti Cartafreccia in possesso di biglietto con destinazione Bergamo (con data di emissione antecedente al massimo 3 giorni data visita mostra).

Ridotto scuole: 5 €

Biglietto Gratuito

  • Valido per i bambini sotto i 6 anni.
  • Accompagnatore (familiare o appartenente a servizi socio-assistenziali) portatori di handicap con documentazione sanitaria;
  • Membri I.C.O.M. (International Council of Museums);
  • Guide turistiche dell’Unione Europea munite di licenza professionale/mediatori culturali;
  • Giornalisti italiani e stranieri;
  • Iscritti all’Associazione Amici della Carrara;
  • Iscritti all’Associazione Guide Giacomo Carrara;
  • Dipendenti, educatori e mediatori culturali della Fondazione Accademia Carrara e di GAMeC
  • Possessori abbonamento Card Musei Lombardia
  • Accompagnatori gruppi (n° 2 per scuole, n° 1 adulti)

Promozione famiglia

  • – Adulti: 10 euro
    (valido per 1 o 2 adulti + 1 o più bambini dai 6 ai 18 anni)
  • – Bambini: 5 euro
    (valido per 1 o 2 adulti + 1 o più bambini dai 6 ai 18 anni)
  • – Bambini gratuito
    (valido dal terzo figlio dai 6 ai 18 anni)

Mostra Raffaello Bergamo. Sulle tracce del Magister del Cinquecento
ultima modifica: 2018-02-20T14:35:01+00:00
da Emozioni in Viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: