Organizzare una vacanza in Corsica

Una vacanza in Corsica è un po’ il sogno di tutti. Lo sanno bene i turisti italiani che in estate affollano l’isola, così vicina e bella da offrirci sufficienti motivazioni per un viaggio in qualsiasi periodo dell’anno.

La durata media di un soggiorno è di circa una settimana, un week end sarebbe infatti troppo breve per comprendere appieno lo spirito della Corsica.

Come arrivare in Corsica

L’isola, si sa, non è poi così lontana dalla costa italiana, ben servita sia su via aerea che via mare. Si deve però considerare che il prezzo del volo non è sempre adatto a tutte le tasche e che per una vacanza in Corsica che si rispetti è fondamentale avere a disposizione l’automobile, per giungere nei vari paesini e godersi tutte le spiagge più sperdute.

Considerando quindi il costo del volo aereo, più quello del noleggio della vettura, la maggior parte dei viaggiatori preferisce arrivare in Corsica con il traghetto.

Dai porti italiani partono vari traghetti verso l’isola, soprattutto nel periodo estivo, ma anche in tutti gli altri mesi dell’anno. In rete è possibile trovare tutte le informazioni necessarie, anche quelle che riguardano la tratta dei traghetti da Savona a Calvi in Corsica. Visto che stiamo parlando di località fortemente vocate al turismo, è in genere importante organizzarsi per tempo.

Vacanza in Corsica: scelgo una meta singola o il viaggio itinerante?

Solitamente chi sceglie una vacanza in Corsica ha già preso un’importante decisione: visitare il maggior numero di località possibile o fermarsi in una zona o città specifica.

L’isola è così bella, dalla natura aspra e selvaggia, con tante spiagge incontaminate, da ingolosire anche il turista più sedentario con un tour completo; per poterlo fare con calma e godendosi ogni località conviene però avere a disposizione molto tempo, almeno 15-20 giorni.

Quindi se il tempo a disposizione è minore, conviene selezionare un luogo, o una zona, e fare i turisti più stanziali. L’automobile è pero essenziale, anche se ci si ferma per l’intero soggiorno a Bastia o a Porto Vecchio. Le zone da visitare sono infatti molteplici, non ha senso fare una vacanza in Corsica per sonnecchiare sulla spiaggia di fronte all’albergo. Per godere appieno dell’isola è importante visitare le località più amene, o almeno quelle vicino al luogo in cui abbiamo deciso di soggiornare.

Le più belle spiagge della Corsica

Le spiagge della Corsica sono moltissime, lungo varie centinaia di chilometri di costa. Ci sono alcune località caratterizzate dall’acqua cristallina e da spiagge di sabbia fine, come ad esempio la spiaggia di Santa Giulia, quella della Palombaggia o quella di Piantarella.

In altre zone, invece, la natura si fa più selvaggia e racchiude il mare con ampi scogli come a Capo Corso, all’Ostriconi o in altre zone. La scelta dipende dai gusti di ogni singolo turista. Da ricordare che in Corsica, soprattutto in alcune particolari località, i venti possono essere molto forti, fino a causare onde elevate. Meglio quindi informarsi in modo approfondito prima di partire all’avventura, per godersi una piacevole vacanza di mare e relax.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.