PADOVA, LA CITTA’ DEGLI ANGELI

Padova, immersa nella splendida natura della pianura veneta, è una città ricca di tradizioni e storia antica, che regala scorci mozzafiato e riserva sorprese ad ogni angolo.

Affascina da sempre per la spettacolarità dei suoi monumenti, testimonianze di un glorioso passato storico e artistico, che attraggono ogni anno migliaia di visitatori.

Due eccezionali mostre, in cui putti e cherubini, offrono uno spettacolo senza pari, sono l’occasione giusta per visitare la bella città veneta.

Fino al 31 luglio, il palazzo del Monte di Pietà, ospita la mostra “Guariento. Il maestro degli angeli”. Per la prima volta si ammirano alcune tra le maggiori opere del pittore di corte dei Carraresi, i signori che sette secoli fa, ritagliarono alla città un ruolo importante nell’Italia delle grandi Signorie, trasformandola nella capitale dell’arte.

Guariento, decorò la cappella della reggia dei Carraresi, luogo per il quale erano state pensate le Gerarchie angeliche, che rappresentano il fulcro della mostra: si ammirano schiere di angeli che esibiscono vesti preziose, ali dalle mille sfumature, eleganti movenze e un sereno distacco per gli accadimenti umani.

Stessa atmosfera celestiale, a Palazzo Vescovile, splendida cornice della rassegna “Il codice degli angeli” di Omar Galliani.

Le creature angeliche sono protagoniste anche nella cappella degli Scrovegni, luogo ricco di fascino, considerato il più alto capolavoro di Giotto, oltre che della storia dell’arte occidentale. Qui, arcangeli e cherubini, volano sotto un cielo stellato di incomparabile bellezza.

Accanto, nella chiesa degli Eremitani, sessant’anni più tardi, Guariento si confronta con l’esempio giottesco, affrescando la cappella absidale, in parte distrutta nel bombardamento del 1944.

Altri magnifici tesori, si ritrovano nel c
entro storico, ricco di splendide architetture e scenografiche piazze, tra le quali Prato della Valle, è la più grande della città, oltre che una delle più grandi d’Europa: un enorme spazio monumentale caratterizzato da un’isola verde centrale, circondata da un canale, incorniciato da ben 78 statue.

A poca distanza, in piazza delle Erbe, sorge il sontuoso Palazzo della Ragione, considerato il più bell’esempio di architettura medievale in Europa.

Sotto i portici, si passeggia tra le colorate botteghe di gastronomia, mentre al piano superiore, l’immensa sala, riccamente affrescata e guardata da splendide sculture, rievoca le scene dei balli di corte con principi e dame.

Al di fuori, il ritrovo storico della città, Caffè Pedrocchi, meglio noto come Caffè senza Porte, in quanto un tempo restava aperto giorno e notte, servendo bevande calde lungo la sua galleria.

L’altro luogo che ispira una pausa di relax, è l’Orto botanico universitario, splendida oasi cittadina, dove fare romantiche passeggiate o godersi il sole in totale tranquillità.

La sera, la città è immersa in uno scenario assolutamente suggestivo, quando gli imponenti bastioni, le conche e gli antichi ponti, sono avvolti da mille luci. Il modo migliore per godere dello spettacolo che offrono, è quello di ammirarli proprio di notte, approfittando di una mini crociera sulle vie dell’acqua.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.