Praslin Seychelles, spiagge da sogno e natura incontaminata

L’isola di Praslin si trova a 35 chilometri a nord-est di Mahé e a 6 km da La Digue, è la seconda isola per grandezza delle Seychelles, lunga 12 km e larga 5. Oggi i suoi cinquemila abitanti vivono in piccoli insediamenti lungo la costa e sono per la maggior parte dediti al turismo.

L’isola, infatti, vanta luoghi ricchi di fascino, a cominciare da alcune delle più belle spiagge dell’arcipelago. La costa nord-est e quella occidentale sono protette da ampie barriere coralline e vantano lunghe spiagge sabbiose: Anse Lazio e Anse Georgette sono spesso in vetta nella classifica delle spiagge più belle del mondo.

Inoltre, Praslin è circondata dalle splendide isole di CousinCurieuse e St. Pierre, visitabili con un’escursione in giornata.

Cosa vedere a Praslin: la Vallée de Mai

Ma la principale attrattiva di Praslin, è sicuramente la Vallée de Mai, una riserva naturale di appena venti ettari, entrata a far parte della lista dei siti Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 1983.

In questo fazzoletto di foresta primaria, le cui origini risalgono alla selva preistorica che ricopriva il megacontinente di Gondwana, cresce la palma che produce il coco de mer, il frutto simbolo delle Seychelles. Nella valle si contano circa 4mila esemplari di questa palma, che può vivere fino a mille anni e raggiungere un’altezza di 45 metri. La noce di coco de mer, che sfiora i venti chili di peso, è entrata nel “Guinness dei primati” come il seme più pesante del mondo.

La pianta femmina di coco de mer impiega 25 anni per dare alla luce il primo frutto, che a sua volta, ha bisogno di altri 7 anni per maturare. Ogni pianta produce circa 20 frutti, ma solo 3/5 di essi raggiungono la piena maturità. La raccolta delle noci di cocco viene controllata dal governo che poi provvede a mettere in vendita le più grandi e formose come souvenir. Un ricordo di viaggio prezioso, visto che può costare dai 250 ai 300 €.

Una cifra tutto sommato giustificata visto il valore della pianta. Erroneamente chiamata Lodoicea maldivica, perché la prima noce fu ritrovata spiaggiata alle Maldive, il coco de mer cresce soltanto sull’isola di Praslin, nella piccola e vicina Curieuse Island e nel giardino botanico di Victoria a Mahé.

Curiosità: gli anziani di Praslin sostengono che il coco de mer abbia straordinari poteri afrodisiaci e per beneficiarne, suggeriscono di mettere a mollo una noce di cocco per tutta la notte, quindi bollire il liquido ottenuto e berlo. Il risultato sembrerebbe garantito…😊

Nella Vallée de Mai, però, non ci sono solo palme da cocco. In questa lussureggiante foresta crescono centinaia di altri esemplari di piante, tra cui quattro specie endemiche di palme e tre di pandani.

Come il Pandanus sechellarum con radici spettacolari, lunghe anche 15 metri. Sulle radici aeree della palma “Latanier lat” invece, si attorciglia spesso il rampicante della vaniglia. Questa vegetazione straordinaria, accoglie una fauna ricchissima.

La Vallée de Mai è l’habitat naturale del pappagallo nero (Caracopis nigra barklyi), che come il coco de mer, vive solo a Praslin. La riserva ospita anche sette specie endemiche di gechi dai colori sgargianti che cacciano gli insetti restando in agguato sui tronchi o sulle grosse foglie a ventaglio delle palme.

Spiagge Praslin: Anse Lazio

La natura incontaminata di questo luogo è straordinaria, ma le sorprese continuano a dieci chilometri di distanza dalla riserva, sul lato nordoccidentale dell’isola, dove si apre Anse Lazio, una delle più belle spiagge dell’arcipelago delle Seychelles.

Una distesa di soffice sabbia bianca, punteggiata alle estremità da giganteschi massi di granito scuro e bagnata da un mare dalle mille sfumature del turchese. Un luogo dalla bellezza straordinaria che nell’immaginario collettivo viene spesso paragonato al perduto Paradiso terrestre. Il modo più semplice per raggiungere Anse Lazio è in macchina. La strada arriva fino alla spiaggia, dove si trovano tre ampi parcheggi. La fermata dell’autobus è un po’ più lontana e bisogna oltrepassare una collinetta piuttosto ripida per raggiungere la spiaggia. Alcuni hotel offrono il servizio navetta.

La vista della baia è spettacolare e le acque turchesi invitano a tuffarsi e nuotare per esplorare i magnifici fondali. È infatti il luogo ideale per lo snorkeling. È adatta alle famiglie con bambini grazie al lungo litorale sabbioso, ma non essendo presente alcuna barriera corallina, è bene non allontanarsi troppo dalla riva, in quanto il fondale diventa profondo a pochi metri.

Tra dicembre e marzo, quando soffia il monsone da nordovest, le acque sono abbastanza agitate e le onde piuttosto alte. Una rete delimita l’area sicura per la balneazione e la spiaggia è sempre sorvegliata da un bagnino.

Intorno ad Anse Lazio non ci sono costruzioni e pur essendo una delle spiagge più belle delle Seychelles non è mai troppo affollata. Si consiglia comunque di raggiungerla al mattino presto per assicurarsi il posto migliore. Sulla spiaggia non sono presenti grandi servizi ma vi si trovano un negozietto e due ristoranti che propongono menu di cucina creola.

Sul lato occidentale di Anse Lazio poi, si trova l’Honesty Bar, che come suggerisce il nome è un bar molto particolare: non c’è personale, ci si serve da soli e si lasciano i soldi in una cassetta. Una bella bevanda dissetante è ciò che serve a fine giornata per godere dello splendido tramonto sulla baia.

Anse Georgette

Anse Georgette è una spiaggia dalla bellezza mozzafiato che offre il tipico paesaggio da cartolina: un’incantevole baia di sabbia soffice e bianchissima, bagnata dall’acqua cristallina e incorniciata da gigantesche palme. Sorge sul lato nord di Praslin ed è considerata, insieme ad Anse Lazio, la spiaggia più bella dell’isola.

Ed è facile capire il perché. È un vero angolo di paradiso incontaminato, priva di servizi e raggiungibile solo via mare o a piedi con una passeggiata di mezz’ora. Non è mai affollata ed è il luogo ideale per trascorrere una giornata in totale relax.
Anse Georgette si trova all’interno del Constance Lémuria Resort, precisamente, alla fine del campo da golf ed è frequentata soprattutto dagli ospiti dell’albergo, ma è accessibile anche ai visitatori esterni.

Basta avere un permesso dell’hotel. È bene chiamare prima il resort per accertarsi di poter accedere perché possono anche rifiutare l’ingresso, in caso si sia raggiunto un certo numero di visitatori per la giornata.

L’altro modo per raggiungere Anse Georgette è da mare, durante un’escursione in barca sulle isole vicine. Il mare che bagna la spiaggia è spettacolare e i fondali sono perfetti per lo snorkeling. La mancanza di una barriera corallina però la rende più esposta alle correnti e spesso è raggiunta da onde abbastanza alte, quando soffia il monsone di sudest (tra maggio e novembre). È adatta anche alle famiglie con bambini che però non vanno lasciati soli. La bellezza di questa spiaggia vi conquisterà e difficilmente troverete un posto più bello.

Come raggiungere Praslin, Seychelles:

Praslin è raggiungibile con i voli in partenza da Roma, Milano, Venezia e Bologna per l’aeroporto di Mahé. La compagnia Emirates effettua voli da Roma e Milano per Praslin due volte al giorno (scalo a Dubai) e da Venezia e Bologna una volta al giorno. Generalmente un volo dall’Italia alle Seychelles dura dalle 12 alle 16 ore, incluso lo scalo che può durare dai 90 minuti alle 4 ore.

Tutti i voli per le Seychelles sono diretti all’aeroporto internazionale delle Seychelles, noto come Seychelles International Airport, inaugurato il 20 marzo del 1972. Si trova sull’isola di Mahé, a circa 11 chilometri a sud della capitale Victoria. Vicino all’aeroporto internazionale c’è quello interno, facilmente raggiungibile a piedi, da cui partono i voli giornalieri per raggiungere le altre isole delle Seychelles.

Come spostarsi sulle isole delle Seychelles: 

Da Mahé partono circa venti voli giornalieri per Praslin. Per le altre isole ci sono frequenti voli charter degli hotel. Air Seychelles offre voli per Praslin, Bird e Denise Island. Sia Bird Island che Denis Island sono isole private, quindi si possono raggiungere tramite volo interno solo se il soggiorno è già prenotato a Praslin. In questo caso il viaggio per le altre isole dell’arcipelago viene organizzato direttamente dall’hotel a Praslin in cui avete prenotato.

Informazioni utili Praslin: quando andare, documenti, lingua, valuta, fuso orario

Si può andare in vacanza a Praslin tutto l’anno, in particolare da marzo a dicembre. Documenti necessari per il viaggio: passaporto valido. Prima di partire, consiglio di stipulare un’assicurazione viaggio, attivabile anche last minute, che vi tuteli durante tutta la vacanza, sia che decidiate di partire soli, in gruppo o in famiglia. Questo suggerimento è valido a prescindere dalla destinazione. Credo che stipulare un’assicurazione viaggi sia un modo per partire più sereni e quindi godersi al meglio la vacanza, sapendo di essere coperti su eventuali spese mediche, cancellazione viaggi dell’ultimo minuto, e in caso di furto o smarrimento dei bagagli.

Le lingue parlate a Praslin sono il creolo, il francese e l’inglese. Fuso orario: tre ore avanti rispetto all’Italia; due con l’ora legale. Valuta: rupia delle Seychelles (SR); 10 rupie equivalgono a 1,9 dollari Usa (circa 1,50 euro). Prefisso telefonico: dall’Italia occorre digitare lo 00248. Per informazioni dettagliate su Praslin ci si può rivolgere al Consolato delle Seychelles a Roma (tel. 066794500).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.