Weekend in Italia, 12 città da visitare in inverno

7 Weekend a Napoli, una lunga passeggiata

Napoli è una delle città più antiche d’Europa e vanta un centro storico talmente fitto di monumenti artistici da essere unico. Il punto da cui partire per andare alla scoperta del capoluogo partenopeo è Spaccanapoli, la lunga e caotica strada che taglia in due il centro città (da qui il nome) dai Quartieri Spagnoli al Quartiere Forcella.

In un weekend a Napoli è imperdibile una passeggiata in via Toledo su cui si apre la magnifica Galleria Umberto I. A poca distanza dall’elegante corso si trovano alcuni dei luoghi più emblematici di Napoli, come Castel Nuovo, meglio noto come Maschio Angioino, un tempo dimora di re e baroni, il Teatro San Carlo, il più antico teatro d’opera di tutta Europa, e la splendida piazza del Plebiscito.

Fino al 26 febbraio 2019, nella Sala del Refettorio Grande del Convento di San Domenico Maggiore è ospitata La Bellezza Ritrovata – A shot for hope, la mostra fotografica a cura di Charley Fazio sui bambini siriani rifugiati a Kiliso, in cui si ammirano gli scatti che il fotografo ha realizzato durante le sue missioni umanitarie nella cittadina di Kilis in Turchia.

Napoli è una città da scoprire a piedi, dal bellissimo lungomare alle colline che la circondano. Una delle passeggiate da non perdere è quella al parco della Villa Floridiana al Vomero, una delle aree verdi più belle della città. L’ingresso alla villa è gratuito e dalle terrazze si gode di uno splendido panorama sulla città e il golfo. Villa Floridiana è sede del Museo Duca di Martina, che custodisce una delle maggiori collezioni italiane di arte decorativa con oltre seimila opere, in prevalenza oggetti di ceramica, di manifattura orientale e occidentale che vanno dal XII al XIX secolo.

Ingresso: Via Cimarosa, 77. Orario: dalle 8:30 alle 19:00 (dal 1° aprile al 31 ottobre); dalle 8:30 alle 17:00 dal 1° novembre al 31 marzo. La villa è aperta anche la domenica dalle 8:30 alle 14:00.

Museo Duca di Martina dalle 8:30 alle 17:00. Chiuso il martedì. Biglietto museo: 4 € intero; 2 € ridotto.

8 Weekend a Matera, la città dei sassi

Non c’è bisogno di andare in Medio Oriente per fare un viaggio nella storia. Si può tranquillamente scegliere di trascorrere un weekend in Italia nella suggestiva cornice di Matera, la città di pietra, il set della storia. E nel 2019 c’è un motivo in più: la sua elezione a capitale italiana della cultura.

È talmente bella che quasi non sembra vera. Un tempo addirittura vergogna d’Italia, Matera è oggi una delle destinazioni imperdibili per gli appassionati di cultura. Addentrarsi tra i Rioni che hanno fatto innamorare registi e personaggi famosi, come Mel Gibson che decise di girare qui La Passione di Cristo, è una delle esperienze più belle che si possano fare.

A Matera si sono egregiamente conservate e tutelate le cave e le grotte, molte delle quali trasformate in eleganti hotel, boutique e negozi di artigianato. Oltre alla visita dei Sassi, due tappe sono davvero imperdibili: la Casa Cava, uno spazio di 900 metri quadrati dove un tempo veniva estratto il tufo per costruire le case di Matera, e il Palombaro Ipogeo, una enorme cavità sotto piazza Vittorio Veneto, che rappresenta il più grande esempio di vicinato a pozzo mai realizzato.

Fino a domenica 17 marzo, la mostra fotografica MATER(i)A P(i)ETRA crea una connessione fra due territori lontanissimi tra loro, ma con mille elementi in comune. Sì, perché Matera e Petra sono sorelle, nate dalla stessa materia: la roccia.

Entrambe le città nascono dalla pietra, sono culle di civiltà rupestri e dotate di ingegnosi sistemi di canalizzazione sotterranea. Matera e Petra, già gemellate UNESCO, condividono un’atmosfera unica che viene documentata nel progetto del fotografo Carlo Solito. In esposizione, trenta coppie di fotografie che confrontano e uniscono la città della Basilicata e quella della Giordania in una sorta di anima e destino condivisi.

Dove e quando: fino a domenica 17 marzo 2019 dalle 09.00 alle 20.00 a Palazzo Lanfranchi, Sala Levi, Piazzetta Pascoli.

9 Weekend in Italia in inverno: a Lecce meraviglie barocche sul mare

Meraviglia assoluta del Barocco, Lecce è una delle città più belle e importanti del Salento, frequentata principalmente durante i mesi estivi da viaggiatori in cerca di divertimento. Sceglierla per un weekend di febbraio, passeggiando per le strade ricche di palazzi, chiese e monumenti unici, si rivelerà una piacevole sorpresa.

Nell’antichità Lecce è stata abitata da due grandi popolazioni, i messapi, le cui principali testimonianze si ammirano nel Museo Archeologico Provinciale S. Castormedianeo, e i romani, la cui eredità più importante è l’anfiteatro in Piazza Sant’Oronzo.

In città ci sono chiese spettacolari: la barocca Chiesa di Santa Maria delle Grazie e la Basilica di Santa Croce sono due tra gli edifici religiosi più belli di Lecce.

Merita una visita anche la Colonna di Sant’Oronzo, un regalo fatto alla città da Brindisi.

Leggi anche LECCE: VIAGGIO TRA LE MERAVIGLIE DEL BAROCCO

10 Weekend in Italia in inverno: a Bologna, la città dotta

Bologna è famosa per essere la sede della prima università del mondo occidentale. Ha un centro storico tra splendidamente conservato e tra i più estesi d’Italia.

Le cose da vedere a Bologna sono tante, ma quelle da non perdere in un weekend sono sicuramente la bella Piazza Maggiore su cui si affacciano alcuni dei monumenti più importanti della città, la Basilica di San Petronio, il Palazzo del Podestà, il Palazzo dei Bianchi e il Palazzo d’Accursio.

A fianco della piazza si trova uno dei simboli cittadini, l’elegante Fontana del Nettuno, disegnata dal Giambologna. Le altre icone del capoluogo dell’Emilia-Romagna sono le due celebri torri: la Torre degli Asinelli e la Torre della Garisenda. La prima si visita grazie ad una scalinata di quasi cinquecento gradini che portano fino in cima da cui si gode di una vista impareggiabile su Bologna e sui colli circostanti. Non è visitabile, invece, la seconda, chiamata anche Torre Mozza perché venne abbassata a causa di un cedimento del terreno.

11 Weekend a Firenze, panorami sull’arte

Conosciuta come la culla del Rinascimento, Firenze è un vero e proprio museo a cielo aperto da visitare in qualsiasi periodo dell’anno. A febbraio il numero di turisti è leggermente più basso rispetto agli altri mesi ed è quindi il momento ideale per un weekend all’insegna della cultura e della bellezza.

Passeggiando lungo le strade lastricate del centro si raggiungono i principali punti di interesse di Firenze, la Cattedrale (la terza più grande del mondo), il Campanile di Giotto, la Galleria degli Uffizi e il Ponte Vecchio. Merita una passeggiata anche l’Oltrarno, il quartiere più autentico della città dove si trovano Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli, il più famoso esempio mondiale di giardino all’italiana.

Tra gli eventi Firenze febbraio 2019 da non perdere, la mostra BANKSY – This is not a photo opportunity nelle sale di Palazzo Medici Riccardi, in cui sono esposte le migliori 20 immagini finora prodotte, tra cui la famosa bambina con il palloncino rosso (Ballon Girl) scelte tra le 46 foto delle “opere stradali” di Banksy, che lui stesso ha scattato e venduto tramite la sua “print house”.

È un appuntamento di grande interesse per appassionati d’arte e non. Un evento che acuisce l’alone di mistero che da sempre aleggia intorno a questo personaggio che nessuno ha mai visto, ma che rappresenta il più grande caso di popolarità per un artista vivente dai tempi di Andy Warhol.

Dove e quando: fino al 24/03/2019 a Palazzo Medici Riccardi. Orario: dalle 9:00 alle 19:00. Ingresso in Via Cavour, 1. Biglietti: intero 10 €; ridotto 6 €.

E se state organizzando il vostro weekend di San Valentino a Firenze, non perdete l’occasione di renderlo veramente romantico, festeggiandolo con un brindisi serale panoramico sulla Torre di Palazzo Vecchio.

Da una proposta dei Musei Civici Fiorentini e dell’associazione Mus in collaborazione con il Bistrot74, giovedì 14 febbraio, sarà possibile salire sui camminamenti e sulla Torre di Arnolfo, a 95 metri di altezza, per godere della splendida vista notturna della città. Un panorama mozzafiato sull’arte accompagnato da un brindisi offerto alle coppie per festeggiare il giorno degli innamorati. Si potrà accedere alla torre dalle 18:30 alle 20:30.

Il costo del biglietto per il brindisi di San Valentino sulla Torre è di 17,50 €.

Weekend in Italia: a Genova il mare d’inverno

Città di mare, scambi e intrecci di culture, Genova è una meta irrinunciabile per un weekend, grazie ai suoi edifici storici e al suo ricco passato. Il cuore del capoluogo ligure è il Porto Antico, da sempre punto di incontro dei genovesi, completamente ridisegnato dall’archistar Renzo Piano nel 1992. Il porto è un vero e proprio polo culturale con la Città dei Bambini, “Galata” il Museo del Mare, la Biosfera, al cui interno si trovano felci e rare piante della foresta pluviale, e il famoso Acquario.

Quest’ultimo con più di diecimila esemplari di animali di più di ottocento specie, è l’acquario più grande d’Italia e uno dei primi al mondo.

Il fascino di Genova sta nel perfetto mix di architetture moderne del porto e del centro storico caratterizzato da strette stradine su cui si affacciano edifici che quasi si sfiorano. Splendido il Palazzo Ducale, residenza dei Dogi dal 1339, simbolo indiscusso della città.

Approfittate per visitarlo e ammirare i capolavori della mostra Da Monet a Bacon. Capolavori della Johannesburg Art Gallery, un’esposizione di oltre sessanta opere, tra oli, grafiche e acquerelli provenienti dalla Johannesburg Art Gallery, realizzati da alcuni dei principali protagonisti della scena artistica internazionale del XIX e XX secolo, da Degas a Vincent Van Gogh, da Paul Cezanne a Picasso, Bacon e Andy Warhol, solo per citarne qualcuno. Un’intera sezione è dedicata all’arte africana contemporanea.

Dove e quando: Palazzo Ducale, piazza Matteotti, 9. Orario: da martedì a domenica, dalle 10:00 alle 19:00. Lunedì chiuso. La biglietteria chiude alle ore 18:00.

 



Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.