ITALIA, ITINERARI DI VIAGGIO, Sardegna

In Sardegna, tra Costa Paradiso e Aggius

Costa Paradiso Sardegna: scogliere rosse a strapiombo sul mare e piccole calette con fondali spettacolari. Siamo sulla costa nord dell’isola, fra Castelsardo e Santa Teresa di Gallura, in un territorio destinato per buona parte a parco naturale.

Tra panorami mozzafiato e spiagge da favola, la Costa Paradiso è il luogo ideale per una vacanza di mare e relax, senza trascurare gli spunti culturali e le escursioni nella natura che si incontrano fino ad Aggius.

Costa Paradiso, le spiagge più belle

Per un bagno all’insegna del relax, c’è la bella spiaggia di Li Cossi, solitaria e tranquilla anche in piena stagione.

Poi la bellissima baia di Tinnari, raggiungibile solo a piedi oltrepassando l’omonimo monte, o in barca con le escursioni organizzate dall’hotel Marinedda. Acqua, rocce e boschi la fanno somigliare ad un bellissimo quadro dai colori cangianti.

Dune giganti a Marina di Badesi, la lunghissima spiaggia affacciata sul Golfo dell’Asinara: sette chilometri di sabbia chiara che crea un vivace contrasto con il verde intenso della vegetazione che la circonda. 

Sempre accarezzata dal maestrale, è bagnata da un mare ricco di aragoste.

Da qui, vale la pena raggiungere la spiaggia di Li Junchi, con i bar e il lido attrezzato.

A venti minuti dalla costa, sorge il delizioso borgo di Aggius, un agglomerato di case di granito e botteghe dove gli artigiani tessono tappeti in cotone, lino e lana.

Qui vale la pena visitare il Museo Etnografico Oliva Cartacannas, dove si ammirano la cultura e le antiche tradizioni della Sardegna.

Ad un paio di chilometri dal paese, merita una visita il Nuraghe Majori (XIII secolo a.C.), con la volta a tholos ancora conservata.

Un’altra tappa imperdibile della Costa Paradiso è la suggestiva Valle della Luna, una distesa di grandi massi granitici forgiati dalla millenaria azione di vento e pioggia, che celano splendide calette immerse nella macchia mediterranea.

 

Cala Grande, come si chiama in realtà la valle, è una località nota per essere stata frequentata da hippy e naturisti negli anni ’70. La visita a questi luoghi è accompagnata da panorami mozzafiato e scorci di grande suggestione.

(1) Comment

  1. una Sardegna ancora selvaggia fuori dai circuiti turistici più famosi, ma cmq bellissima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: