Copenhagen, viaggio nella città verde

A Copenhagen su due ruote o in barca lungo i canali. Un itinerario alla scoperta della città verde e della sua celebre Sirenetta.

È una delle città più ecologiche del mondo, attraversata da più di 350 km di piste ciclabili attraverso le quali si scoprono le bellezze del centro e i suoi straordinari dintorni. D’estate Copenhagen è uno spettacolo di luce: il sole splende fino alle 11 di sera e ogni sabato, appena cala, il parco secolare dei Tivoli Gardens si illumina dello spettacolo dei fuochi d’artificio.

Dai Giardini, parte un itinerario che costeggia a piedi il Gran Canal fino a Cristian Platz, dove si prende il battello per l’isola di Papirøen per una sosta culinaria al Copenhagen Street Food, il coloratissimo mercato del cibo di strada, e a Christiania, il quartiere parzialmente autogovernato dove, nei weekend estivi, si può dormire nelle houseboat, le tipiche case galleggianti di Copenhagen. Poi si sbarca a Nyhavn, l’antico porto di Copenhagen, proprio al centro della città, dove si noleggia una bici e si segue l’itinerario reale che tocca il palazzo di Christiansborg, il castello di Rosemborg e il palazzo Amalienborg, per poi raggiungere la celebre Sirenetta e rilassarsi nel parco, magari facendo un picnic.

Se amate i prodotti bio, non dovete perdere una cena al Geranium, l’unico ristorante al mondo completamente biologico che vanta 3 stelle Michelin. Se decidete di andare a Copenhagen d’estate, provate a prenotare entro il 23 giugno, giorno in cui il Paese celebra la giornata più luminosa dell’anno (17 ore e 23 minuti), con canti, feste e falò sulle spiagge. Il posto più bello per festeggiare è Skaghen, la città più a nord del Paese, con le tipiche case di legno e il porticciolo da cartolina. L’indirizzo giusto per mangiare è il Pakhuset, arredato con antichi relitti, mentre per dormire c’è il Brøndum Hotel.

A nord di Skagen, sorge Grenen (“il ramo”, in danese), una penisola sabbiosa che costituisce l’estremità settentrionale della Danimarca. È una lunga striscia di sabbia che si allunga verso nord-est nel punto in cui si incontrano il mar Baltico e il mare del Nord. L’unione dei due mari genera turbolenze che spesso rendono difficile la navigazione e addirittura impossibile la balneazione, che è assolutamente vietata nella parte di costa più settentrionale. Spesso è possibile assistere allo straordinario spettacolo offerto dalle onde che si scontrano.

Visitare Copenhagen a piedi, in bici, in barca e in bus

Copenhagen è una delle città più verdi del mondo. Green Energy Tours propone una serie di itinerari, a piedi, in bici o in bus che portano alla scoperta dei parchi cittadini ed escursioni per scoprire la gastronomia bio. Ma Copenhagen si visita anche navigando sui suoi canali. Canal Tours organizza escursioni in lingua italiana da Cristian Platz. E GoBoat rental affitta imbarcazioni realizzate con materiale riciclato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: